L’influenza del mass media

Quanto le nostre scelte sono influenzate dai media?
Il “68 è stato l’anno  della rivoluzione sociale, politica, della controcultura, del pacifismo, della rivoluzione dei costumi, della sessualità libera . C’era voglia  di trasgressione e di forti emozioni .

Scene, situazioni nei film di diverso genere, da quello drammatico al comico, al romantico e via di seguito, appositamente studiate per sovvertire l’ordine naturale voluto da Dio.

E non poteva essere diversamente in quanto il padre della menzogna è  il principe di questo mondo così come e’ scritto: “Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il principe del mondo” (Giovanni 14,30).

Come un serpente velenoso s’insinua nelle menti di coloro che cedono alle sue lusinghe , facendo passare per bene cio’ che è male, per giusto cio’ che è sbagliato, per vero cio’ che è falso .

Lo spettatore è passivo nella maggior parte dei casi, cosa che non dovrebbe accadere per  chi dice di essere cristiano, in quanto questi interroga le Scritture, le indaga  e giudica con verita’ e giustizia le cose del mondo condannandone tutte le abominazioni , scandali e peccati . Invece assistiamo ad una specie d’incantesimo , di ipnosi di massa  che fa leva sui sentimenti, sugli istinti piu’ bassi dell’uomo che non si fa più alcuna domanda , credendo ciecamente a quello che gli viene presentato sotto le apparenze di  buono e bello.

Quindi cosa c’è di male se la coppia divorzia, se dei coniugi che desiderano avere figli ricorrono all’utero in affitto, se prima di  contrarre matrimonio si convive, se due persone dello stesso sesso  vogliono sposarsi e adottare figli, se la madre uccide il proprio figlio  abortendo, se chi ha subìto ingiustizie si vendica ? …  e potremmo continuare all’infinito.

Non ci si scandalizza piu’ di niente , tutto viene  accettato senza metterlo in discussione facendo scattare la censura a chi osa farlo.

I sentimenti negativi che vengono suscitati in coloro ( dagli adolescenti agli anziani e finanche nei bambini) che cadono nel tunnel tenebroso senza  via d’uscita, poiche’ porta all ‘assuefazione di  taluni spettacoli  dal contenuto  osceno  e volgare, come se fosse una vera e propria droga che offusca l’intelletto , si possono osservare nei comportamenti  adottati  nei confronti dei propri simili. Il cattivo esempio è all’ordine del giorno!

Oltre alla cinematografia, quasi tutti i  programmi televisivi sono diseducativi in quanto insegnano ad esaltare gli aspetti carnali e i desideri immorali che portano all’inimicizia, all’adulterio, alla cupidigia, all’esaltazione del proprio “io”, alla mancanza di rispetto  scolpendo nella propria anima un amore disordinato che conduce alla distruzione di se stessi , della famiglia, della societa’.

In questo modo si mettono sul trono i vizi capitali a scapito delle virtu’ e viene proclamato santo chi piu’ è viziato, difatti il mondo ama chi lo segue.

E cosa dire delle mode invereconde propagandate dai massmedia  che fa della donna, così come dell’uomo un oggetto sessuale , un oltraggio all’ 8° e 9° Comandamento spingendo il prossimo al peccato mortale? A tal proposito Gesu’ ha detto che “sarebbe meglio cavarsi l’occhio o tagliarsi la mano o finire in fondo al mare con una pietra al collo piuttosto che dare scandalo” (Marco  9,42-47).

Ma di che meravigliarsi?  Sappiamo che e’ pura illusione di liberta’ quella che fa assaporare il mondo, sostituendo il vangelo con le sue massime, creando nuovi comandamenti , nuovi dogmi e idoli da adorare e venerare al posto dei Santi.

Un grave peso morale  ha la moda indecente perche’ incita il prossimo al peccato mortale. Don Dolindo  commenta: “Le donne che si esibiscono con una moda provocante diventano l’occasione di molti peccati di pensiero e questo è già un male gravissimo” .

Nel libertinaggio  l’egoismo mascherato d’amore dall’astuzia del nemico che si traveste da angelo di luce, fa precipitare l’uomo  verso il basso  e finisce se non si ravvede , inghiottito dalle sabbie mobili di una palude.
Come possiamo vincere il mondo ? Come possiamo non cadere nella sua rete?

Il  Signore ha scritto nel cuore di ogni uomo (anche non credente) una legge morale  e secondo questa egli sarà giudicato” (Gaudium et Spes, 16).

Quindi come mai assistiamo a questo sconvolgimento ? E’ una ribellione e al contempo un tale inganno da rendere l’umanita’  cieca e sorda, insensibile e  disobbediente andando contro la sua stessa dignita’. Inoltre cio’ rappresenta un vero e proprio ripudio del sacrificio di Cristo per la nostra salvezza  e redenzione. 

Ma così è  perche’ l’uomo ha perso la grazia di Dio col peccato. Solo lo Spirito Santo (terza persona della SS.Trinita’) che alberga in un cuore puro lo puo’ guidare,  sostenere e preservare dai pericoli a cui l’anima viene continuamente esposta. Praticare la vigilanza è necessario per non farsi divorare dal leone : ” Il vostro nemico, il diavolo, come leone ruggente va in giro, cercando chi divorare” (1Pietro 5 ,8 )

E’ possibile oggi fare a  meno della televisione e dei mass media in generale?
Ci sarebbe piu’ spazio per la  preghiera, l’ascolto, la lettura, il dialogo in famiglia per conoscersi meglio  e  amarsi come ordina il Signore andando incontro ai bisogni di ciascuno.

Tuttavia è bene ricordare che ci sono altri aggeggi tecnologici che si sono aggiunti come il cellulare ad esempio, che si guarda anche stando a tavola.
Mezzi che per quanto risultino essere utili , creano dipendenza e isolamento.

Cinzia Notaro