Festività di sant’Andrea: i saluti del Papa al Patriarca Ecumenico Bartolomeo

Papa Francesco, in occasione della festività di Sant’Andrea, ha celebrato il patrono della Chiesa di Costantinopoli e fratello di Pietro. Indirizzandosi al patriarca ecumenico ha invocato la pace e l’unità della Chiesa. Nel suo messaggio ha dichiarato che “Il pieno ripristino della comunione tra tutti coloro che credono in Gesù Cristo è un impegno irrevocabile per ogni cristiano, poiché l’’unità di tutti’ non è solo volontà di Dio, ma anche una priorità urgente nel mondo attuale”.

Chiesa Cattolica e Patriarcato Ecumenico stanno da tempo collaborando in molti campi per il “bene comune della famiglia umana”, come la custodia del creato, la salvaguardia della dignità di ogni persona, contrastando le forme moderne di schiavitù e favorendo la pace.

La delegazione della Santa Sede, formata dal cardinale Leonardo Sandri, prefetto emerito del Dicastero per le Chiese Orientali e da monsignor Andrea Palmieri, sottosegretario del Dicastero per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, ha preso parte alla Divina Liturgia presieduta dal patriarca ecumenico nella chiesa patriarcale di San Giorgio al Fanar.

Al termine c’è stato un colloquio con il patriarca e con la Commissione sinodale delegata per i rapporti con la Chiesa cattolica. Il cardinale Sandri ha trasmesso al patriarca Bartolomeo il Messaggio autografo del Papa, di cui ha dato pubblica lettura a chiusura della Divina Liturgia.

Diac. Antonio Calisi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: